Collaboratori di Kloepfel Consulting

 

Desiree-HerbstUn’intervista a Desiree Herbst – Consulente presso Kloepfel Consulting

Perché si è proposta a Kloepfel Consulting?
Dopo aver conseguito la laurea, già sapevo che avrei voluto entrare nel settore delle consulenze. È stato per caso che, mentre preparavo la tesi, ho incontrato qualcuno che già conosceva KC e me ne aveva parlato bene sotto molti punti di vista. Mi è bastato dare un’occhiata al loro sito e scorrere un paio di articoli in cui si parlava di loro per convincermi che KC era l’azienda di consulenza giusta per il mio ingresso nel mondo del lavoro.

Com’è la vita quotidiana di un consulente di Kloepfel Consulting?
Per un consulente di Kloepfel Consulting ogni giorno la vita è decisamente varia e interessante. Si ha la possibilità di approfondire i caratteri di molti settori delle aziende più diverse, arricchendo così la propria esperienza. I compiti generali includono l’analisi dei dati, la stesura e la stipula dei documenti di gara e delle strategie, così come le negoziazioni con i fornitori. Chi lavora come consulente presso KC comporta la presenza presso la sede del cliente dal lunedì al giovedì, il che in molti casi significa stare fuori casa per tutto quel periodo e alloggiare in albergo.

Quali sono stati i suoi momenti da ricordare presso Kloepfel Consulting?
Il momento che ricorderò sempre è quando ho dimostrato di possedere un notevole potenziale in un settore merceologico in cui il cliente non credeva avrei avuto speranze di successo. Ho dovuto lottare non poco affinché fossero creati disegni interni sulla cui base avrei poi potuto fare indagini in quella parte di mercato, ma l’ottenimento di un potenziale del 16% (€ 120.000) ha dimostrato che ne è valsa sicuramente la pena.
Un altro punto saliente è stata la gita estiva di Kloepfel, durante la quale colleghi di tutte le varie sedi si sono incontrati per la prima volta, hanno potuto conoscersi meglio e scambiarsi con entusiasmo le proprie esperienze.

Quali sono, secondo lei, i requisiti necessari per avere successo presso Kloepfel Consulting?
Secondo me, chi vuole avere successo presso KC deve essere aperto a nuovi compiti e responsabilità. Si dovrebbe anche apportare un elevato livello di flessibilità e creatività, in quanto (e per fortuna) non esiste alcun masterplan e ogni cliente ha le proprie esigenze e aspettative. Siccome lavoriamo moltissimo con Excel, chi si propone deve avere familiarità con quel programma e con le sue funzioni. A mio avviso, un altro presupposto è lavorare con piacere in un ambiente in costante evoluzione (clienti diversi, colleghi diversi che cambiano a ogni progetto eccetera).

Cos’è che rende Kloepfel Consulting speciale?
La grande importanza data al giusto equilibrio tra lavoro e vita privata. Kloepfel è anche una grande squadra, dove tutti imparano da tutti.

Come descriverebbe il rapporto tra colleghi?
Il rapporto tra colleghi è fantastico. Ci sosteniamo l’un l’altro e cerchiamo continuamente di espandere i nostri orizzonti. Qui nessuno sgomita a discapito dell’altro, cosa che invece avviene in altre società di consulenza.

Che consigli darebbe a chi volesse candidarsi?
I candidati devono dimostrare quale valore aggiunto le proprie competenze ed esperienze possono portare a KC. È anche importante avere un aspetto serio ed affidabile, pur non rinunciando alla cordialità e alla sincerità. I candidati devono dimostrarsi creativi, in quanto si tratta di un elemento spesso necessario nella vita quotidiana di un consulente.

Quale parola descrive meglio Kloepfel Consulting?
Giovane / dinamica.


 
Thomas-WaldthausenUn’intervista a Thomas von Waldthausen– Key Account Manager presso Kloepfel Consulting

Com’è arrivato a lavorare per Kloepfel Consulting?
Kloepfel Consulting mi era stata consigliata da qualcuno che conosceva l’amministratore delegato e così ho semplicemente preso contatto con loro.

Quali compiti comporta il suo lavoro quotidiano per Kloepfel Consulting?
I miei compiti nel settore delle vendite comprendono il contatto diretto con le piccole e medie imprese e quindi con il loro amministratore delegato o proprietario. In secondo luogo, mi occupo anche di associazioni selezionate, società per azioni e banche.

Quali sono stati i suoi momenti da ricordare presso Kloepfel Consulting?
A parte la gita aziendale dell’anno scorso, direi la visita presso società produttrici di veicoli. È sempre interessante vedere le differenze, ma anche le similitudini all’interno di un progetto. La visita nell’impianto del maggiore produttore europeo di semirimorchi è stata sicuramente un’ottima possibilità.

In che modo Kloepfel Consulting è diversa da altre società di consulenza per gli acquisti?
Da una parte, nella combinazione tra le conoscenze di gestione tecnica e commerciale unita all’esperienza nei mercati dell’approvvigionamento globale. Dall’altra, Kloepfel Consulting sa comprendere bene le esigenze delle piccole e medie imprese.

Quali sono, secondo lei, i requisiti necessari per avere successo presso Kloepfel Consulting?
È necessario disporre di sensibilità per comprendere le esigenze del cliente, essere in grado di gestirle e saper comunicare in ogni momento le limitazioni tecniche e le esigenze economiche sia all’interno sia all’esterno. A questo dovrebbero accompagnarsi la sete di conoscenza, il pensare in modo interdisciplinare e una buona dose di elasticità.

Cosa direbbe ai nuovi collaboratori per aiutarli nel loro cammino?
Siate voi stessi, non fingete di essere qualcosa che non siete. La nostra attività di consulenza non è un palcoscenico su cui esibirsi, ma qualcosa la cui esistenza si basa su benefici reali per il cliente e sulla capacità di comunicarli con correttezza. All’inizio non potrete fare tutto, ma potrete imparare tutto. Il successo non è determinato solo da come reagite davanti a nuovi compiti, ma da quanto seriamente accettate l’idea di essere vicini al cliente. E, naturalmente, dovete lavorare sodo, con disciplina e affidabilità quando si tratta di svolgere i compiti che vi sono stati assegnati; solo così potrete garantire il successo di tutta la squadra.

Come descriverebbe i rapporti tra colleghi?
Amichevoli. Siamo quasi una grande famiglia.

Quale parola descrive meglio Kloepfel Consulting?
Pragmatica.